Home » Ricercatore/researcher

Ricercatore/researcher

cosa ho fatto- that I did

cosa ho fatto- that I did - Carlo Artemi Sito personale

Fisica Fondamentale : Sviluppo di software sia per la costruzione di rivelatori usati in esperimenti di Fisica delle particelle sia per dei test sugli stessi . Proposal di esperimenti anche nello spazio di altissima precisione Partecipazione ad un progetto di Scienza dei Cittadini per uno studio dui bosoni di Higgs. Semplici considerazioni sulla quantizzazione dello spazio-tempo e sul viaggio nel tempo.

Astrofisica :Partecipazione a diverse parti del progetto Zoouniverse di Scienza dei Cittadini che ha portato a notevoli risultati non qui riassumibili : esame della morfologia di oltre 7000 galassie (Galaxyzoo) esame di curve di luce stellare riprese dal telescopio spaziale Kepler (Planethunters) esame di immagini prese dal telescopio spaziale Herschel finalizzate alla scoperta di bolle di gas(Milkyway )  , esame di immagini prese dal telecopio spaziale STEREO finalizzate all'individuazione di tempeste solari ( Solarstormwatch ) . Uno di questi progetti ha avuto risonanza sulla stampa mondiale per la scoperta di un curioso fenomeno astrofisico che potrebbe essere spiegato dalla presenza di megastrutture costruite da una civiltà aliena in orbita attorno ad una stella

Econofisica : scoperta di una bolla speculativa nella Firenze medioevale , simulazioni di mercati finanziari con evidenziamento dell'importanza di investitori “ incoscienti “ la cui propensione al rischio è artificialmente aumentata dai mass-media (modelli simili sono stati utilizzati in tempi più recenti da altri studiosi)  , simulazione di comportamenti elettorali con riproduzione di fatti realmente accaduti. 

Storia della fisica . Rivalutazione della figura del fisico settecentesco Giovanni Crivelli , Studio estensivo delle opere e della vita di Ettore Majorana con evidenziamento di una sua notevole attività al di fuori della Fisica Nucleare e con indizi a supporto della tesi della sua fuga in Argentina tesi ultimamente comprovata da indagini di polizia Rivalutazione dell'opera e dell'eredità del Prof. Giorgio Piccardi. Studio sulla leggenda del " raggio della morte " di marconi

.Nel file Pubblicazioni/Pubblications un elenco di tutto ciò che ho pubblicato ( escluse le opere di Didattica e di Divulgazione ).  

 

Fundamental Physics . Development of software both for construction of detectors for Particles physics experiments and for their testing .. Proposals of high precision experiments , also space based .Involving in a Citziens Science project studying particular decays of Higgs boson . Simple considerations on quantized space-time and on time travels

Astrophysics . Partecipation to several part of citzien science project Zoouniverse whose huge results cannot be summarized here : visual inspection of almost 7000 galaxies ( Galaxyzoo )  analysis  of light curves of stars studied by Kepler space telescope ( Planethunters ) analysis  of photo taken by Herschel space telescope finalizing to searching for gas  bubbles ( Milkyway ) ,analysis of photos taken by STEREO space telescope searching for solar storm ( Solarstormwatch ) Recently project Planethunters  has gained worldwide attention from mass media to ha ve discoveried a particular phenomenon which can be explained by megastructures build by an alien civilization orbiting around a star 

 Econophysics : discovery of a medieval speculative bubble in Florence . Simulation of stock market underlining  great importance of induced investors that is of investors whose risk attitude  is raised by mass-media ( this concept has been outlined by other scholars too), simulation of electoral behaviour  reproducing  of real results  

History of physics . Revaluation of eighteenth Italian physicist Giovanni Crivelli . Detailed study of lEttore Majorana's life and works with discovery of  a strong activity outside fundamental physics and of some important signs in favor  of the hypothesis of his escape in Argentina . This idea has been recently strengthened  by some police investigations . Revalutation of work  and legacy of Prof. Giorgio Piccardi. Study of Marconi's " death ray" tale.

In file Pubblicazioni/pubblication an list of every publication of mine ( except Didactic and Popularizzation .   

 

L'immagine è una copia del documento che attesta la mia inclusione nel International Biography Catalogue dell'Università di Cambridge.   

 

 

 

 

Publ Publ [50 Kb]

Caso Majorana / Majorana case

Caso Majorana / Majorana case - Carlo Artemi Sito personale

 

l sottoscritto si è occupato anche del caso Majorana con un atteggiamento a metà strada tra lo storico della fisica e il detective .Risultato di questo lavoro una serie di libri in cui l autore apporta una serie di contributi originali allo studio della vita e delle opere di Ettore Majorana e precisamente .

1
) una vera analisi politologica della discussa lettera spedita da Majorana a Segre con l’opinione di Majorana riguardo la persecuzione contro gli Ebrei . L’analisi dimostra che Majorana non aveva comportamenti filo-nazisti .
2
) un paragone tra le lettere di Ettore Majorana e quelle di suo zio Giuseppe che visitò la Germania alla fine dell’Ottocento ; da questo paragone non emerge una particolare ammirazione per la Germania da parte di Ettore
3
) una rilettura di quegli scritti di Ettore che non furono pubblicati ma che la famiglia consegnò alla Domus galiuleana da cui risultano i vasti interessi scientifici di Majorana anche al di fuori della Fisica, e anche in ricerche che se sviluppate potevano portare ad applicazioni di carattere militare comprese ma non esclusive le armi nucleari
4)
l evidenziare come la sindrome di Asperger di cui probabilmente Ettore soffriva, se può spiegare certi suoi comportamenti, d'altra parte non costituisce prova di tendenze suicide

 5) la verifica con risultati che sembrano positivi della presenza di messaggi cifrati nelle ultime lettere di Majorana che portano indizi favorevoli alla ipotesi della fuga in Argentina


L’autore ritiene di poter ribadire la sua convinzione su una fuga in Argentina con documenti falsi e con l’aiuto di persone che Majorana aveva incontrato in paesi stranieri. Ovviamente il sottoscritto non esclude ulteriori spostamenti in altri paesi sud americani negli anni successivi al 1938..Convinzione ulteriormente rafforzata dalla testimonianza rilasciata a  " Chi l'ha visto ?" da un italiano che ha affermato di avere incontrato Majorana in Venezuela con seguito di indagini da parte della Procura di roma e del  ROS dei Carabinieri Questa indagine si è recentemente conclusa ed il sottoscritto ha potuto consultare il fascicolo delle indagini che hanno stabilito la presenza di Majorana in Venezuela attorno al 1955 senza escludere la presenza del Majorana in altri luoghi in altri periodi di tempo

La presenza sud americana di Majorana è stata ulteriormente rafforzata dall'indagine svolta in Venezuela da tre giornalisti freelance e riferiti da loro nel libro La seconda vita di Majorana, autori Borello, Sceresini, Giroffi, Chiarelettere editore 2017. 

P.S. l'immagine rappresenta una pagina dei " Quaderni " di Majorana . Riproduzione per gentile concessione e permesso della Domus galileana , Pisa. 

I am involved in studies about Ettore Majorana too . I have had a behaviour both of science historicist and of detective These studies have made a series of books and in these books there are several original contributions to the understanding of Ettore Majorana's works and life including disappearance
.

1) a true “ politological “ analysis of the discussed letter sent by Majorana to Segre with the opinion of Majorana about persecution against the Hebrews. Analysis shows Majorana didn't have filo Nazi behaviors
.2) a comparison between Ettore Majorana’s letters and those of his uncle Giuseppe that visited Germany at the end of the nineteenth century ; from this comparison Ettore doesn’t seem to have an admiration for Germany
3) an analysis of those Ettore’s writings that were not published but that his family delivered to Domus galileana , shows the vast scientific interests of Majorana also outside Physics and also with works that , if developed , could bring to applications of military character , not only atomic weapons
4) to take in evidence Asperger syndrome, illness that probably Ettore had, can explain several behaviours of him but on other side cannot be a proof of a suicidal inclination of him.

5)the possible presence of several coded messages in the last writings by Majorana showing a will to escape in Argentina


The author holds to be able to confirm his conviction on an escape in Argentina with false documents and with the help of people that Majorana had met in foreign countries, without to exclude possible trips oif majorana in another countries of South America. This idea has been made stronger by a witness that , in Italian TV  show “ Chi l'ha visto “ has affirmed to have meet and .mixed with Ettore majorana in Venezuala in 1955 . Following investigations by judiciary have confirmed Majorana was in Venezuela in 1955 without to exclude presence of Majorana in other countries in other times.  An in more cerent time inquiries made in Venezuela by three Italian freelance newspapermen have still further reinforced this idea. Newspapermen have showed results of their investigations in book, in Italian language,
) La seconda vita di Majorana ( the second life of Majorana) by Borello, Sceresini, Giroffi, Chiarelettere press in 2017.

P.S. Image in this box published with kindly permission by Domus galileiana shows a page of Notebook by Maajorana . I

miei riassunti di indagini altrui

  

L autore ha avuto modo di consultare nella sede dellla Procura di Roma le risultanze delle indagini che la Magistratura ha eseguito  sul caso Majorana. Poiché non era mio interesse tornare a scrivere sul caso non ho trascritto tutti i nomi e ci si scuserà per una certa imprecisione .Tutto è partito da una testimonianza rese alla trasmissione " Chi l'Ha Visto?"di un uomo, un certo Fasani, che viveva in Venezuela negli anni 50 e che ha affermato

  1. di avere frequentato per un certo tempo un certo signore che si presentava come Binni ma che un certo signor Carlo, in casa di un certo ingegnier Nardin, i presentò al testimone dicendo “ Guarda che quello li , in realtà si chiama Majorana ed è uno che ha un cervello grosso così “

 2)  di avere fatto insieme a Bini una foto consegnata alla trasmissione televisiva stessa

 3)  di avere trovato sull'automobile di Bini durante una operazione di pulizia una cartolina indirizzata da Quirino Majorana ad un certo signore



Ovviamente la Procura ha effettuato una serie di verifiche

 L indagine ha compreso un interrogatorio del detto Fasani , degli interrogatori di persone che hanno ammesso di aver conosciuto il Fasani nel periodo in cui era in Venezuela , di esami scientifici effettuati dagli appositi reparti dei carabinieri sulla foto mostrata dal Fasani ( oltre che su foto di Ettore Majorana giovane ,e su foto del padre di Ettore Majorana quando aveva l'età di cinquanta anni ), e sul inchiostro con cui sono stati scritti dal Fasani degli appunti sulla foto che lo ritraeva accanto ad un uomo che sarebbe stato Ettore Majorana .

 Dal insieme delle indagini è risultato che

 il Fasani nel periodo intorno al 1955 si trovava effettivamente in Venezuela come da lui indicato nella testimonianza

 la foto della persona ritratta con il Fasani analizzata con il metodo antropometrico , rigoroso sistema di identificazione, è risultata pienamente compatibile con le misure dei particolari anatomici come risultanti dalla foto del Majorana giovane e dalla foto del padre di Ettore Majorana quando costui aveva la stessa età che avrebbe avuto Ettore Majorana nel 1955

 analizzando l inchiostro del appunto scritto sulla fotografia con un tipo di microscopio è stata dedotta per la scrittura una data compatibile con la testimonianza del Fasani

 in quegli anni collaborava con un giornale di Caracas un certo Binni persona di elevata cultura . Secondo la testimonianza del Fasani Binni era il nome con cui si presentava la persona indicata al Fasani come Ettore Majorana

 la descrizione del carattere di questo signor Bini corrisponde perfettamente al carattere di Ettore Majorana come descritto da numerose fonti , in particolare la Procura avvalla l'ipotesi avanzata dal Signor Roncoroni e anche, in maniere più indiretta, dal dott. Artemi che il Majorana soffrisse di un certo disturbo nervoso che portasse a problemi nei rapporti con gli altri senza però configurarsi come una grave forma di malattia mentale

 Inoltre partendo da un'agenda che il Fasani ha affermato di avere ritrovato mettendo ordine nell'automobile di questo signor Bini si è ritrovata una cartolina inviata dal Prof.. Quirino Majorana zio di Ettore indirizzata d uno studioso poi identificato anche grazie ad una segnalazione del Proff. Bartocci come una persona molto dubbiosa della validità della relatività di einstein teoria su cui anche Quirino Majorana aveva forti dubbi

 Tutto ciò acquisito la Procura ritiene di poter affermare con molta sicurezza ala presenza di Ettore Majorana in Venezuela intorno al 1955 senza nulla poter dire sulla presenza di Majorana in altri luoghi e in altre date . Quindi la Procura ritiene di poter esclude sia l omicidio sia il suicidio ma non la presenza di Majorana in Argentina in altri periodi come suggerito dal prof. Recami e da altri sia la presenza in epoche successive al 1955 in un convento come sostenuto dal pro. Zichichi . Si precisa infine che detti documenti sono a disposizione cdi chiunque abbia interesse leggerli e ne faccia richiesta.



Dopo la Procura ci sono state le indagini dei tre giornalisti menzionati sopra. Essi sono riusciti a

identificare la sede abbandonata del banco italo venezuelano dove era stata scattata la foto con Fasani e Bini, mediante l aiuto di una vecchia signora appassionata di storia locale trovare l esatto posto dove la foto è stata scattata .

 

identificare l ingenier Nardin come Leonardo ( Nardin era il soprannome) Curzi un italiano emigrato in Argentina. Curzi è morto da lungo tempo ma I familiari hanno riconosciuto nelle foto sia Fasani sia Bini ma non sapevano che Bini fosse Majorana

 

identificare il signor Carlo come Carlo venturi un italiano emigrato in Argentina nel 1928 e poi passato in Venezuela nel 1954. Quest uomo aveva sposato una signora argentina anche lei di origini italiane ed era un facoltoso imprenditore con agganci politici sia in Argentina che in Venezuela Anche la famiglia di Venturi ha riconosciuto Bini e Fasani. In aggiunta i giornalisti hanno trovato che la sede dell'azienda di Venturi a Bueinos Aires come la sua abitazione erano vicine a luoghi di Bueinos Aires identificati dal prof. Recami come luoghi frequentati da Majorana.

  

trovare un barbiere nella città venezuelana di Valencia e numerosi testimoni ( persone di una certa età) nei villaggi di San Rafael e San Agustin li vicino, , che hanno riconosciuto Bini come una persona che viveva negli anni 50 in una costruzione di S.Agustin forse insieme ad una donna e che era una persona molto riservata.

 

identificare la presenza di un reattore nucleare sperimentale chiamato Rv-1 nella zona operante negli anni 50 che veniva considerato il più moderno impianto nucleare di tutto il Sud America e capace di fare delle ricerche al limite.. l impianto era a Los Toquest dove viveva Carlo venturi. . .

 

Ritornati in Italia I tre hanno avuto dalla figlia di Fasani ulteriori informazioni. Non comunicate alla Procura. In Venezuela nel 1958 ci fù un colpo di stato militare che estromise il dittatore Jimenez. Questo golpe fù seguito da una forte turbolenza politica con persecuzioni e minacce verso la comunità italiana che aveva appoggiato il dittatore. Così Bini e Fasani si rifugiarono in un convento poco noto e non più esistente aiutati da un Monsignore che i parenti di fasani conoscevano in Vaticano. , Questo Monsignore era Petrus Canisius Jean van Lierde che potrebbe avere avuto un ruolo o avere saputo alcune informazioni sul caso di Emanuela Orlandi .

Dopo pochi mesi di nasondimento Fasani tornò in Italia e perse Iicontatti con Bini

 

Noi dobbiamo dire per amore di obiettività che se sembra accertata l'esistenza di Bini non è emersa alcuna chiara prova testimoniale che Bini fosse Majorana e che I tre non hanno trovato documenti facenti riferimento a Bini o a Majorana come se Majorana usasse il nomignolo Bini per gli amici e avesse una terza identità ufficiale.





All started from a testimony of a man, a certain Fasani, who lived in Venezuela in the 50s and went to an Italian television broadcasting titled “ Chi l'ha visto?” ( Who has seen his/her?) in 2010 and claimed 1)  to have attended for some time a certain gentleman who presented himself as Bini but that a certain Mr. Carlo presented to the witness saying Look at that man , his real name is Majorana and is one that has a very big brain this presentation happened in 1955 in the house of a certain ing. Nardin 2) to have taken with Bini a photo delivered to the TV show 3) to have found in Bini's car during a cleaning operation a postcard addressed by Quirino Majorana to a certain gentleman

 

Investigators which obviously, have carried out a series of checks typical of the investigations of the scientific police.

The investigation included an interrogation of the Fasani, interrogations of people who admitted to have known Fasani during the period in which he was in Venezuela, scientific tests carried out by the appropriate departments of the police on the photo shown by Fasani (as well as photos of Ettore Majorana young, and on photo of the father of Ettore Majorana when he was fifty years old, and on the ink by which Fasani wrote notes on a photo showing Fasani with Bini .

From the set of investigations it was found that

 

Fasani in the period around 1955 was really in Venezuela as indicated by him in his testimony

 

the photo of the person portrayed with the Fasani analyzed with the anthropometric method, rigorous identification system, was fully compatible with the measurements of the anatomical details as resulting from the photo of the young Majorana and from the photo of the father of Ettore Majorana when he was the same age that would have had Ettore Majorana in 1955

 

analyzing the ink of the note written on the photograph by a type of microscope has been deduced for writing a date compatible with the testimony of Fasani

 

in those years a certain Bini collaborated with a newspaper of Caracas and this was a person of high culture.

 

the description of the character of this Mr. Bini corresponds perfectly to the character of Ettore Majorana as described by numerous sources, in particular Procura endorsed the hypothesis put forward by Mr. Roncoroni and also, in a more indirect manner, by dr. Artemi that Majorana suffered from a certain nervous disorder that led to problems in dealing with others without being a serious form of mental illness

 

Analyzing the postcard sent by Prof .. Quirino Majorana, Ettore's uncle, to an American scholar , scholar was identified , also by a report from the Prof. Bartocci, as an American very doubtful of the validity of Einstein relativity theory on which even Quirino Majorana had strong doubts

 

All this acquired the Procura believes to be able to affirm with great certainty the presence of Ettore Majorana in Venezuela around 1955 with nothing to say about the presence of Majorana in other places and other dates. So the prosecutor believes he can exclude both murder and suicide but not the presence of Majorana in Argentina at other times as suggested by prof. Recami and from others is the presence in later periods to 1955 in a convent as claimed by the prof. Zichichi. Finally, it is specified that these documents are available to anyone interested in reading them and requesting them

 

After the Procura investigations Investigations of the Three italian newspapermen there was. Here the summary of their results.

The Three managed to

 

identify the abandoned headquarters of the Venezuelan Banco ItaloVenezuelano and, by an old lady with a passion for local history too, to find the exact place where the photo was taken with Bini and Fasani.

 

identify the engineer Nardin as Leonardo (Nardin is clearly a short ) Curzi an Italian emigrant in Argentina. Curzi has died since a long time , but family members have confirmed the story of Fasani even if they were not aware of the fact that Bini was Majorana

 

identify Mr. Carlo as Carlo Venturi. an Italian man emigrated in Argentina in 1928 and then in 1954 to Venezuela. This gentleman had married an Argentinean woman of Italian origin too, and was a wealthy businessman with political connections in both countries. Even the family of Venturi have confirmed the identity of Fasani and Bini. In addition, the Three also found that Venturi's home and company were in Bueinos Aires close to the places mentioned in the investigations made by prof. Recami

  

find a barber in Valencia and, in the villages of San Rafael and San Agustin near Valencia, numerous witnesses, people of a certain age, who recognized Bini from the photo of Fasani. They remember him as a reserved person who lived, perhaps together with a woman, in a building in the village of San Agustin

 

identify the existence of an experimental nuclear plant, the absolutely at the cutting edge Rv-1 operating close to where Bini lived, right in the 50s. The plant was located in Los Tequest where Carlo Venturi lived. .

 

Returned in Italy, the Three also had further information not communicated by Fasani to the Procura, by Fasani relatives . In Venezuela in 1958 there was a military coup that overthrew dictator Jimenez. This coup was followed by a strong political turbulence with persecutions and threats addressed to the Italian community, so Bini and Fasani have taken refuge in a convent no longer existing, and little known. Bini and Fasani knew this convent through the good offices of a Vatican monsignor, contacted by Fasani through a living relative in Rome who had precisely joined the Vatican. It should be noted, at least as a curiosity, that this Monsignor exactly Petrus Canisius Jean van Lierde could have played a role also in the case of Emanuela Orlandi. .

After a few months of concealment, Fasani returned to Italy and lost contact with Bini.

 

We must say with a spirit of impartiality the Three have not found in the archives traces of Bini or Majorana as if he used the nickname Bini for friends and had a third identity for official documents. Besides none of people contacting the Three has confirmed Bini was Majorana

 

 

 

Carlo Artemi Sito personale

Carlo Artemi Sito personale